Infertilità - Infertilità maschile e femminile - Tecniche di fecondazione assistita - Aborto spontaneo - Genetica - Le vostre proposte - Interviste -
L'aborto spontaneo ricorrente
di Francesco M. Cutrupi, medico chirurgo specialista in genetica medica
Per aborto spontaneo ricorrente si intende l'interruzione di tre o più gravidanze prima della ventottesima settimana dall'ultima mestruazione. Si tende a suddividere ulteriormente l'aborto spontaneo in due forme: primitiva e secondaria. Nel primo caso quando non è stata portata avanti la gravidanza prima della ventottesima settimana dall'ultima mestruazione senza ricorrere all'interruzione volontaria della gravidanza. Nel secondo caso quando, a un bambino nato vivo segue una serie ininterrotta di aborti ripetuti.
Condividi            
Cosa aumenta i rischi di aborto ricorrente
Su 10 pazienti è stato riscontrato che 7 hanno subito almeno un aborto spon... (apri)
Francesco M. Cutrupi, medico chirurgo specialista in genetica medica
Le cause di aborto spontaneo ricorrente
Tra le cause più frequenti ci sono quelle ambientali e infettive. Ci sono p... (apri)
Francesco M. Cutrupi, medico chirurgo specialista in genetica medica
visualizzazioni: 3146 | pubblicato martedì 24 febbraio 2009
francesco maria cutrupi aborto spontaneo ricorrente